Richiedi preventivo

Spedizioni estero su estero, cos’è il cross trade.

Con il termine Cross Trade si intende la spedizione internazionale di merci da un Paese a un altro, gestita però da un Paese terzo, nel quale non avvengono né l’imbarco né lo scarico o lo sdoganamento del carico. Questo tipo di trasporto è detto anche “estero su estero”.

Un esempio di spedizione cross trade è quello in cui dovete trasportare un container di merci da un vostro fornitore in Cina a un vostro cliente in Nord Europa. È possibile effettuare questa spedizione dalla Cina direttamente alla destinazione finale, senza passare dall’Italia.

Il traffico di merci estero su estero è sempre più diffuso, ma è un servizio altamente specializzato e complesso, che necessita di una rete di partner logistici ampia e affidabile, dislocata in tutto il mondo, in modo che la spedizione sia monitorata in ogni sua fase e arrivi a destinazione nei tempi stabiliti.

Quali sono i vantaggi e i rischi dei trasporti “estero su estero”?

Scegliere le spedizioni cross trade per recapitare la propria merce a destinatari dislocati in Stati esteri, evitando di farla transitare dal Paese dove è situata la propria sede, comporta diversi vantaggi:

  • Minori tempi di trasporto: consegnare il cargo direttamente dal luogo di produzione o di ubicazione della merce al luogo di destinazione, evitando tappe intermedie, riduce notevolmente i tempi di transito.
  • Unico referente: la logistica cross trade, dal punto d’imbarco fino alla consegna, è completamente gestita da un unico soggetto di riferimento, lo spedizioniere, permettendo un maggiore controllo del carico e un’organizzazione più fluida delle procedure legate alla spedizione.
  • Ottimizzazione dei costi: la diminuzione delle fasi di trasporto ha il vantaggio di ridurre il costo dello stesso e gli iter burocratici derivanti da un numero maggiore di tappe e spostamenti del carico.
  • Maggiore riservatezza: le cosiddette spedizioni triangolari consentono al mittente di mantenere la segretezza commerciale rispetto all’identità del proprio fornitore, presentando una dichiarazione di origine della merce con l’indicazione del Paese di produzione, ma non quella del produttore.

Non ultimo, il traffico cross trade ha l’ulteriore beneficio di ridurre le emissioni inquinanti, grazie al minor numero di trasbordi necessari per recapitare il carico alla destinazione finale.

Esistono rischi legati al trasporto “estero su estero”?

I rischi di un’operazione cross trade, in particolare di una triangolazione comunitaria, derivano soprattutto dal mancato rispetto delle procedure connesse alla fatturazione, all’IVA e a tutte le documentazioni burocratiche.

Tutto questo può facilmente essere evitato affidandosi ad uno spedizioniere esperto e competente come Xped, dotato di una rete logistica dislocata in tutto il mondo.

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO PER CROSS TRADE SHIPMENT

 

 

Spedizioni in triangolazione: tipologie ed esempi

Con il termine triangolazione si intendono tutte quelle operazioni in cui intervengono tre soggetti, cedente, promotore, destinatario finale, e la merce è materia di due differenti contratti di cessione, ma si concretizza un unico passaggio di beni, dal primo fornitore al destinatario.

Da ciò possiamo dedurre che le operazioni triangolari comprendano anche il trasporto cross trade, definendone principalmente gli aspetti fiscali.

Esistono infatti svariate tipologie di transazioni in triangolazione, queste sono ad esempio le casistiche più frequenti:

  • Triangolazione Nazionale: Triangolazione con 2 soggetti italiani
  • Triangolazione nello stesso Stato
  • Triangolazione Comunitaria: Triangolazione in 3 Stati diversi dell’Unione Europea
  • Triangolazione Impropria: Triangolazione tra 2 italiani e un soggetto extracomunitario (ExtraUE1)
  • Triangolazione tra un italiano e 2 soggetti extracomunitari (ExtraUE1 e ExtraUE2)
  • Triangolazione tra un italiano (IT1), un soggetto comunitario (UE1) ed un soggetto extracomunitario (ExtraUE1)

Sono inoltre possibili casi di triangolazione con lavorazione, casi atipici e di operazioni quadrangolari.

Ognuna di queste tipologie contempla differenti formalità fiscali e doganali, risponde a specifiche procedure burocratiche e può essere regolata da determinate clausole Incoterms.

Schema Cross Trade Shipment

Il cross trade di Xped: un esempio di spedizione estero su estero

Xped propone un servizio di spedizioni estero su estero per qualunque tipo di carico e con qualunque luogo di origine e di destinazione nel mondo, occupandosi della pianificazione strategica e della gestione completa del trasporto e delle pratiche documentali, fiscali e burocratiche connesse al cross trade.

Dal coordinamento del carico, a tutte le fasi del viaggio, fino allo sdoganamento e alla consegna, monitoriamo e controlliamo anche localmente la spedizione, grazie a una rete logistica di partner presenti in oltre 150 Paesi e operando su numerose rotte commerciali in tutto il mondo.

Il team di Xped si occupa di cross border trade di merci in container FCL e LCL, merci preziose, trasporti eccezionali, selezionando il metodo ottimale tra trasporto marittimo, trasporto via aerea, su strada, ferroviario o trasporto intermodale, per rispondere efficacemente anche alle richieste più complesse o urgenti.

Un esempio: spedizione Cross-Trade dalla Cina all’Europa Orientale di un macchinario trasportatore-elevatore.

Xped ha organizzato per conto di un cliente italiano una spedizione “estero su estero” di un macchinario trasportatore-elevatore, di più di 12 metri di lunghezza e di oltre 8 tonnellate di peso lordo, dalla fabbrica produttrice in Cina per la consegna in Nord Europa.

Per le importanti dimensioni della merce e la sua fragilità, la modalità migliore di trasporto sia a livello di gestione che di costi sarebbe stata la spedizione via mare con container, ma i transit time navali dalla Cina al Nord Europa (circa 20/25 giorni) non permettevano una consegna entro i tempi urgenti richiesti dal destinatario finale.

 

Per poter abbattere notevolmente i tempi di transito, l’unica soluzione perseguibile era quella del trasporto aereo, con una gestione della spedizione in tempi strettissimi, ma decisamente più articolata: considerate le dimensioni e la portata della merce, era necessario individuare una compagnia aerea dotata delle autorizzazioni per imbarcare.

Inoltre, al fine di rendere la merce idonea per il carico su un volo cargo, la stessa doveva essere sottoposta ad un imballo molto particolare per la movimentazione.

La soluzione logistica cross trade di Xped: dato che la fabbrica produttrice non aveva modo di produrre l’imballo, è stato  individuato un operatore esterno che potesse crearne uno ad hoc nel giro di pochi giorni.

Abbiamo al contempo trovato una compagnia aerea che potesse accettare e caricare la merce, effettuasse la tratta aerea di nostro interesse e che avesse disponibilità al carico, il tutto in una situazione particolare in cui il traffico aereo era in una condizione di forte congestione.

Grazie ad un’eccellente collaborazione con il network logistico Xped, e in particolare con il nostro agente locale in Cina, siamo riusciti a monitorare ogni passaggio, cooperando con la fabbrica per coordinare la preparazione della merce e controllando di persona le operazioni di imbarco sul volo direttamente al terminal aeroportuale.

Il Cross Trade Shipment è riuscito con successo, rispettando i tempi previsti, coordinato dall’Italia dagli operatori Xped.

Le operazioni cross trade sono attività logistiche complesse, che coinvolgono molti soggetti da Paesi e con lingue differenti, rappresentando una vera e propria sfida dal punto di vista strategico e organizzativo. Una sfida che può essere vinta solo con la passione, l’entusiasmo e l’esperienza che da 30 anni guidano il nostro lavoro.

La tua Azienda lavora con il trasporto Estero su Estero?

Richiedi un preventivo gratuito, ti rispondiamo in 24h.

Preventivo Trasporto Estero su Estero

Iscriviti alla Newsletter XPED